071/2072630
Amministrazione trasparente
Media: 4,63 di 5 su 16 voti. Vota
 


Modulistica online










Cancellazione

La cancellazione dell'Albo è regolamentata dall'Art. 11 della Legge 56/89 e viene pronunciata d'ufficio o su richiesta del pubblico ministero, dal Consiglio dell'Ordine Regionale o Provinciale nei casi di
- di rinuncia da parte dell'iscritto;
- di esercizio di libera professione in situazione di incompatibilità;
- quando sia venuto a mancare uno dei requisiti di cui alle lettere a),b) e d) dell'art. 7, salvo che, nel caso di trasferimento della residenza all'estero, l'iscritto venga esonerato da tale requisito.

Nel caso l'iscritto desideri essere cancellato dall'Albo per rinuncia deve farne domanda formale al proprio Consiglio Regionale utilizzando la modulistica qui allegata da far pervenire all'Ordine entro Dicembre dell'anno in corso per non essere inserito nei ruoli di riscossione dell'anno successivo.


NOTA: si ricorda che tutti gli iscritti sono tenuti al pagamento della quota di iscrizione ai sensi sdell'Art. 12 comma 2 lettera l) della Legge 56/89 pertanto, benchè cancellati, se morosi, permangono debitori nei confronti dell'Ordine per le quote dovute e non pagate.








Certificati di iscrizione

E' possibile richiedere il proprio certificato di iscrizione all'Albo esclusivamente per essere prodotto a privati.

Nel rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000 (autocertificazione) (L. n. 183 del 12/11/2011, art. 15 c. 1 lett. a).

Per richiedere il certificato occorre presentare domanda alla Segreteria dell'Ordine utilizzando il modulo qui sotto riportato spedendolo via posta certificata PEC dalla vostra pec al seguente indirizzo: ordinepsicologimarche@pec.aruba.it. Al modulo di domanda va allegata copia del versamento per diritti segreteria più eventuali spese postali se si desidera ricevere il certificato anche via posta cartacea, diversamente questo viene spedito via PEC. I tempi di evasione della richiesta variano da 15 a 30 giorni e sono legati alla presenza in sede del Presidente.
Il certificato ha validità sei mesi.


Sull'Autocertificazione

Dal 2001 è vigente il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa (DPR 28/12/2000 N. 445 e sue successive modificazioni e integrazioni). Le amministrazioni e i gestori dei servizi pubblici non potranno più chiedere ai cittadini i certificati, in tutti i casi in cui il testo unico prevede l'autocertificazione (art. 46 R Dichiarazione sostitutive di certificazioni). La richiesta di certificati costituirà violazione dei doveri d'ufficio. Ad esempio, non potranno più essere richiesti cerificati angrafici, sul reddito, titolo di studio, iscrizione in albi o elenchi della pubblica amministrazione, condanne penali. Per maggiori informazioni: http://www.funzionepubblica.it.







Consenso informato al trattamento sanitario

Consenso Informato al trattamento sanitario

Introduzione e modulistica

Qualunque trattamento sanitario, ivi comprese le attività cliniche svolte in ambito psicologico, necessita del preventivo consenso del paziente, il quale deve essere adeguatamente informato circa le prestazioni che riceverà, le finalità e le modalità delle stesse.
Il Codice deontologico degli Psicologi Italiani – all’art. 24 – prevede espressamente che lo psicologo, nella fase iniziale del rapporto professionale, fornisca all’individuo, al gruppo, all’istituzione o alla comunità, siano essi utenti o committenti, informazioni adeguate e comprensibili circa le sue prestazioni, le finalità e le modalità delle stesse, nonché circa il grado e i limiti giuridici della riservatezza. Pertanto, lo psicologo è tenuto ad operare in modo che chi ne ha diritto possa esprimere un consenso informato.

E’ sempre preferibile acquisire il consenso informato al trattamento sanitario in forma scritta e l’acquisizione dello stesso non è sostitutiva del consenso al trattamento dei dati sensibili e personali (vedi Vademecum sulla Privacy) che deve essere altresì acquisito laddove ne ricorrano i presupposti.

E’ importante precisare, inoltre, che il consenso deve essere rilasciato ad ogni professionista che si occupi del paziente, anche se, ad esempio, associato al collega che lo ha già ottenuto oppure facente parte dello stesso studio, ecc.

Di seguito pubblichiamo dei fac-simili di consenso informato, specifici per l’attività di consulenza psicologica e per l’attività di psicoterapia che possono essere presi a modello. E’ opportuno che il professionista conservi l’originale del consenso informato e provveda a rilasciarne una copia al paziente.








Crediti ECM periodo 2011-2013

CEDITI ECM PERIODO 2011-2013

La Commissione Nazionale ha stabilito in 150 i crediti formativi utili per il triennio 2011/2013, con uno”sconto” di 10 crediti formativi l’anno in favore dei virtuosi. Cioè di coloro che negli ultimi tre anni (triennio 2008/2010) hanno accumulato almeno 90 crediti formativi.

I crediti possono essere conseguiti secondo la seguente ripartizione: 50 crediti/anno (minimo 25 e massimo 75 per ogni anno) per un totale di 150 nel triennio 2011-2013.

Sul nostro Sito è presente il documento approvato dal Consiglio come linee guida generali per quanto riguarda l’ECM

http://www.ordinepsicologimarche.it/img/60626x53168.pdf

Rimane in ogni caso l’obbligo formativo previsto dal nostro codice Deontologico.

La Regione Marche sta inoltre organizzando un nuovo sistema di accreditamento in cui ha coinvolto anche gli Ordini Professionali, e le recenti proposte di riforma degli Ordini professionali prevedono nuove funzioni e adempimenti per gli aggiornamenti dei professionisti, che sono ancora oggetto di discussione parlamentare.

Info e notizie su ECM direttamente su Sito Ministero della salute http://www.salute.gov.it/ecm/ecm.jsp

nell’apposita sezione dedicata agli ECM.

La Segreteria








Crediti formativi ECM

Si allega il documento approvato dal C.R. dell'Ordine il 20.12.2010 in relazione all'obbligatorietà dei crditi ECM.







Crediti formativi ECM per attività di tutor e modulistica

La CNFC ha approvato il riconoscimento dei crediti formativi ECM per l'attività di tutorato svolto nell'ambito delle professioni sanitarie secondo le indicazioni che si riportano nella documentazione qui allegata. Gli Ordini Professionali sono incaricati della valutazione delle richieste e della attribuzione dei relativi punteggi. Gli iscritti interessati dovranno presentare all'Ordine apposita domanda completando il modello qui allegato con relativa documentazione.

Si allega la seconda parte del documento approvato dal C.R. dell'Ordine il 20.12.2010 all'attribuzione degli stessi per l'attività di tutor.







Dichiarazione e comunicazione domicilio professionale

Modello da utilizzarsi per la dichiarazione di domicilio professionale nella Regione Marche per tutti coloro che non vi hanno la residenza al fine del mantenimento dell'Iscrizione all'Albo Psicologi Marche.
Si prega di inoltrare la presente documentazione dal Vs. indirizzo di posta certificata Pec al seguente: ordinepsicologimarche@pec.aruba.it

Grazie
La Segreteria







Dichiarazone ex art 8 L56/89 atorizzazione/preclusione attività professionale

Modello per la dichiarazione art 8 legge 56/89 relativo alla autorizzazione o preclusione, da parte del proprio Ente, all'esercizio dell'attività professionale.







Documento Programmatico sulla Sicurezza

Linee guida e schema tipo utile alla redazione del Documento Programmatico sulla Sicurezza fornito dal consulente del Consiglio Nazionale Avv. Andrea Falzone.







Gruppi lavoro 2016

Gentili Colleghi,
vi informiamo che il Consiglio, nella seduta del 12 dicembre 2015, ha deliberato l'istituzione dei Gruppi di Lavoro del Consiglio per l’anno 2016.

I Gruppi saranno attivati se raggiungeranno il numero minimo di 3 partecipanti e ciascun Gruppo non potrà avere più di 20 membri.

L’elenco dei Gruppi di Lavoro con le Commissioni afferenti e i Consiglieri Referenti sono pubblicati sul sito alla voce Ordine informa unitamente al modello di domanda di partecipazione e alle linee guida relative al funzionamento dei Gruppi, siete invitati a prendere visione.

Ricordiamo che la domanda dovrà essere presentata sia dai componenti che facevano parte di un gruppo e che sono intenzionati a proseguire nei lavori sia dai nuovi richiedenti.

La domanda dovrà pervenire esclusivamente a mezzo e-mail al seguente indirizzo amministrazione@ordinepsicologimarche.it , allegando curriculum in formato .doc o .pdf
Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 27 febbraio. Entro il 10 marzo il referente di ciascun gruppo provvederà a contattare i partecipanti al proprio GL per dare inizio ai lavori e ridefinire il nuovo coordinatore di ciascun gruppo.







Iscrizione all'Albo degli Psicologi

NOTE INFORMATIVE GENERALI

L'iscrizione all'Albo professionale è obbligatoria per l'esercizio della professione a qualunque titolo.
Per l'iscrizione alle Scuole di Specializzazione post-universitarie la domanda di iscrizione all'Albo deve essere fatta entro 30 gg. dall'Esame di Stato.
L'iscrizione è inoltre richiesta per la partecipazione ai concorsi pubblici per psicologo.

Le istanze di iscrizione all'Albo possono essere presentate in qualunque momento da coloro che ne hanno diritto, ovvero da coloro che sono in possesso del titolo di abilitazione all'esercizio della professione di psicologo (sez.A), o dottore in tecniche psicologiche (sez. B), conseguito mediante Esame di Stato o riconosciuto dallo Stato italiano.
In sede di prima applicazione della L. 56/89 (fase transitoria) è stato possibile iscriversi all'Albo anche con altre modalità definite dagli artt. 31-32-33-34 della stessa legge, modalità che oggi non sono più possibili.

Per la domanda di iscrizione vanno utilizzati i modelli sotto riportati, a seconda dell'ordinamento universitario conseguito, dove sono indicati anche i versamenti che debbono essere effettuati. Il primo importo di € 168,00 (da versare sul c/c dell'Ufficio del Registro di Pescara n° 8003 - i bollettini gia' intestati da utilizzare sono reperibili presso gli uffici postali oppure è possibile compilare quelli in bianco con i suddetti dati) corrisponde alla Tassa di Concessione Governativa che va versata all'atto della prima iscrizione all'Albo professionale, gli anni successivi non va più versata.
Il secondo versamento di € 90,00 (da versare sul c/c postale intestato all'Ordine Psicologi della Regione Marche n° 14427611 - utilizzare un semplice bollettino di c/c postale - nella causale : "Quota di 1^iscrizione") corrisponde alla quota associativa che, solo per il primo anno, è ridotta del 50%.
N.B. La quota associativa per l'iscrizione all'Albo, indipendentemente dal mese in cui viene versata, termina con l'anno solare (31 dicembre del c.a.).

L'istanza di iscrizione può essere presentata personalmente all'Ordine negli giorni e orari di apertura al pubblico, o potrà essere spedita alla nostra sede tramite raccomandata AR (consigliabile per essere certi dell'arrivo ai nostri uffici), o in posta prioritaria.

Per iscriversi all'Albo della Regione Marche occorre avere la residenza nella nostra regione o, in alternativa, dichiarare e dimostrare di avere nelle Marche il proprio domicilio professionale. Diversamente occorre fare domanda nella Regione dove si hanno i suddetti requisiti.
La notifica di avvenuta iscrizione avverrà esclusivamente secondo le modalità indicate nel modello.


SULL'AUTOCERTIFICAZIONE

Le innovazioni introdotte nella normativa nazionale in materia di autocertificazione presentata ad una pubblica amministrazione, consentono di evitare di allegare all'istanza di iscrizione documenti attestanti i propri dati anagrafici, titoli di formazione e abilitazione professionale, posizione riguardo al casellario giudiziale, etc. per i quali è sufficiente una dichiarazione sostitutiva di certificazione da compilare e sottoscrivere da parte dell' interessato (la domanda di iscrizione è già di per sè un'autocertificazione e non necessita quindi di ulteriore documentazione). In tal caso, l'Ordine procederà ad una verifica d'ufficio di quanto dichiarato dal soggetto. E' comunque possibile presentare contestualmente la documentazione riguardo ciò che si dichiara specie nel caso la verifica della documentazione comporti particolari controlli presso uffici diversi da quelli dello Stato Italiano. L' istanza presentata correttamente verrà comunque esaminata nel primo Consiglio utile.

Qui di seguito troverete in formato .doc e .pdf/A i modelli di domanda di iscrizione Sez. A e B dell'Albo:







Modulo richiesta patrocinio

Per le richieste di patrocinio all'Ordine occorre obbligatoiramente compilare ed allegare il modello qui allegato.
Vi invitiamo ad inoltrare la richiesta in formato .pdf o formato aperto ad es. .docx ed inoltrare la richiesta dalla vostra casella di posta certificata, se ne possedete una, alla casella pec dell'Ordine: ordinepsicologimarche@pec.aruba.it
Grazie
La Segreteria







Normativa privacy

Per informazioni su decisioni, indicazioni e provvedimenti adottati dal Garante sulla privacy e per ogni altra notizia inerente il trattamento dei dati rimandiamo al sito del garante sulla privacy: http://www.privacy.it/garante.html

NOTA IMPORTANTE:
E' in corso l'aggiornamento della modulistica presente nel sito in materia.

Nelle more riguardo al DPS si chiarisce:

Chiarimenti sull’abrogazione dell’obbligo di redazione del DPS

Con il D.L. "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo" del 27/01/2012, n. 3, sono stati modificati l’art. 34 e l’Allegato B del D.Lgs. 196/03, in materia di protezione dei dati personali: in particolare risulta eliminato l’obbligo di predisporre e aggiornare il documento programmatico sulla sicurezza (DPS) entro il 31/03/2012, nonché riferire nella relazione accompagnatoria di bilancio in merito alla sua stesura.
Rimangono invariati gli altri adempimenti, in particolare l’obbligo da parte del Titolare della redazione di un documento atto ad attestare di aver adempiuto coerentemente all’adozione delle misure di cui all’art. 34 ed all’Allegato B, da esibire in caso di controlli, ispezioni e contestazioni.

L’art. 45, lett. c) e d), del suddetto decreto abroga l’obbligo di tenere un aggiornato Documento Programmatico sulla Sicurezza ex D.Lgs. 196/03, ma tutti gli obblighi in materia di misure di sicurezza restano ancora vigenti.









Norme redazionali per proposte articolo Psico-in






Preclusione attività libero professionale - Comunicazione all'Ordine


DICHIARAZIONE ART. 8, c. 2, L. 56/89

Vi ricordiamo che è obbligo dell'Iscritto informare l'Ordine riguardo ogni variazione rispetto alla situazione professionale dichiarata al momento dell'iscrizione. L'art. 8 della Legge 56/89 prescrive che "i pubblici impiegati devono provare se è loro consentito l'esercizio della libera professione. Ove tale esercizio sia precluso, ne viene riportata sull'Albo annotazione con la relativa motivazione".
Per comunicare all'Ordine variazioni circa la posizione lavorativa utilizzare il modello sotto riportato.







Procedura attivazione Posta elettronica certificata PEC

Specifiche da seguire per l'attivazione della posta elettronica certificata.

Nel documento allegato saranno riportate le indicazioni per l'attivazione della posta certificata PEC.

Vi ricordiamo di utilizzare tale casella per comunicazioni ufficiali all'Ordine e soggette a protocollazione.

Una volta attivato questo indirizzo PEC diventa pubblico in quanto e pubblicato, per legge, in due registri pubblici:
INI-PEC e Reginde.
Ai sensi delle disposizioni sul Processo Civile Telematico, che sancisce l’obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali, ogni iscritto all'Albo che interagisce con l’Amministrazione Giudiziaria ha l’obbligo di dotarsi ed utilizzare per la trasmissione dei documenti al Tribunale, un proprio indirizzo PEC che verrà notificato direttamente a tale registro da parte del Consiglio Nazionale, nonché dotarsi di firma digitale e dispositivi di autenticazione relativi.

La Segreteria








Pubblicità informativa delle attività professionali degli iscritti alla sezione A e B dell'albo

Riferimenti normativi

La Legge 5 febbraio 1992 n. 175 (Norme in materia di pubblicità sanitaria) modificata dalle leggi n. 42 del 26/02/1999 e n. 362 del 14/10/1999 è stata abrogata dal Decreto Legge del 4 Luglio 2006, n. 223 (c.d. Decreto Bersani) convertito, con modificazioni dalla Legge 4 Agosto 2006, n. 248.

L'intera materia viene quindi ad essere di fatto modificata dal suddetto dettato normativo con la conseguente abrogazione sia del preventivo nullaosta dell'Ordine sia della successiva autorizzazione del Sindaco.
La nuova disciplina sulla pubblicità, ai sensi della normativa su richiamata, è demandata agli Ordini professionali, cui compete, previo adeguamento delle norme deontologiche e dei codici di autodisciplina, vigilare sul rispetto delle regole di correttezza professionale, affinchè la pubblicità avvenga secondo criteri di traparenza e veridicità delle qualifiche professionali e di non equivocità, a tutela dei poossibili rischi derivanti da forme di pubblicità ingannevole e nell'interesse dell'utenza.
Il Consiglio dell'Ordine Marche ha quindi provveduto alla revisione del precedente Regolamento pubblicitario che ad oggi è diventato Atto di indirizzo in materia di pubblcità professionale cui i Colleghi sono invitati ad attenersi per non incorrere in possibili infrazioni di tipo deontologico.

Per qualsiasi eventuale chiarimento potete rivolgervi telefonicamente alla Segreteria dell'Ordine negli orari di ufficio.

Atto di indirizzo regionale sulla pubblicità informativa delle attività professionali degli iscritti alla Sezione A e B dell'Albo

Modello per richiesta parere









Richiesta parere di congruità - linee di indirizzo






Riconoscimenti titoli esteri

Alla valutazione dei titoli professionali stranieri per potersi iscrivere all'Albo professionale e quindi accedere alla professione in Italia è predisposto il MINISTERO DELLA SALUTE
Direzione Generale delle Risorse Umane e delle Professioni Sanitarie
Uff. VII
Via Giorgio Ribotta, 5 – 00144 ROMA

Info e modulistica su



http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_5.jsp?lingua=italiano&area=professioni-sanitarie&menu=riconoscimento







Riconoscimento attività psicoterapeutica

Esercizio dell'attività psicoterapeutica art. 3 e 35 L. 56/89

L'attività psicoterapeutica è regolamentata dagli artt. 3 e 35 della L. 56/89. Si ricorda che non esiste l'Albo degli Psicoterapeuti ma solo quello degli Psicologi dove viene annotata in un elenco, per chi ne ha titolo o ai sensi dell'art. 3 o ai sensi dell'art. 35, la possibilità di esercitare l'attività psicoterapeutica..

L'Art. 35 della L. 56/89 consentiva agli iscritti all'Albo, in prima applicazione e in fase transitoria, la possibilità di veder riconosciuta l'attività psicoterapeutica in base al possesso di titoli e dimostrando di aver acquisito una specifica formazione professionale in psicoterapia, documentandone la preminenza e continuità. Questa modalità di accesso alla psicoterapia si è conclusa con la fine dei termini per la presentazione della relativa domanda.

L'Art. 3 riguarda l'applicazione a regime della L. 56/89. Coloro che conseguono il diploma di specializzazione in psicoterapia valido ai sensi dell'art.3 (laurea in medicina o psicologia, frequenza quadriennale di una scuola di specializzazione universitaria o riconosciuta dal Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica) devono darne comunicazione all'Ordine che iscriverà il requisito nell'Albo attraverso l'adozione di un atto deliberativo.

Il presente modulo di richiesta deve essere inoltrato a mezzo posta certificata dalla Vs. Pec a quella dell'Ordine: ordinepsicologimarche@pec.aruba.it
In caso non siate ancora in possesso di un indirizzo di posta certificata siete invitata a contattare la segreteria, int. 1 Tiziana o consultare il sito alla voce l'ordine informa.









Servizio territoriale di psicologia scolastica - Protocollo di intesa psicologia scolastica III° edizione AS. 2015-2016

Servizio territoriale di psicologia scolastica - Protocollo di intesa psicologia scolastica III° edizione AS. 2015-2016

Gentili colleghi,

il Servizio Territoriale di Psicologia Scolastica sancito da un protocollo d’intesa firmato per la prima volta il 04/07/2013 tra l’Ambito Sociale XIX, l’Ordine degli Psicologi della Regione Marche e gli Istituti Comprensivi afferenti all’Ambito Territoriale XIX del fermano è giunto alla sua III° edizone.

Si pubblica a seguire:
le linee guida appravate dall'Ordine Psicologi, necessarie alla corretta compilazione della domanda per l'inserimento nell'elenco degli psicologi scoalstici;
il modello di domanda.

Il Protocollo d'intesa "Progetto sperimentale di psicologia scolastica anno 2015-2016" può essere visionato nella home page alla voce l'ordine informa.

Le domande devono pervenire all'indirizzo di posta certificata dell'Ordine: ordinepsicologimarche@pec.aruba.

LA Segreteria









Trasferimento

E' possibile chiedere il trasferimento da un Consiglio Regionale ad un altro presentando domanda formale al Consiglio di appartenenza. La domanda va redatta in bollo da € 14,62 e prevede una tassa di trasferimento di € 25,82. Deve essere resa autodichiarazione sul cambiamento della residenza ovvero del domicilio specificando in tal caso l'attività professionale che viene svolta e dove, indicando se trattasi di lavoro dipendente o di collaborazione coordinata e continuativa ed il nominativo dell'Ente, della Società o dell'Associazione. Nel caso di lavoro dipendente va dichiarato se sia o meno consentita la libera professione.
L'iscritto dever risultare in regola con i versamenti delle quote di iscrizione all'Ordine e deve essere allegata copia della ricevuta del versamento della tassa annuale dell'anno in corso e di quello precedente, con l'avvertenza che se la domanda è presentata nel periodo precedente al versamento della tassa annuale, si deve attendere il versamento o provvedere al pagamento della tassa presso il Consiglio il quale procederà ad effettuare il relativo sgravio. Va altresì allegata copia del documento di identità. Il trasferimento può avvenire se non vi siano in corso procedimenti che riguardino l'iscritto o contenziosi con l'Ordine.







Varizione dati Albo e cambio residenza e/o domicilio

Si ricorda agli Iscritti che nel caso di modifica della propria residenza debbono farne comunicazione scritta all'Ordine.
La comunicazione deve pervenire a mezzo posta certificata dal Vs. indirizzo Pec al seguente: ordinepsicologimarche@pec.aruba.it in mancanza della Pec tramite mail. E' sempre possibile l'indicazione di un recapito per la corrispondenza diverso dalla residenza, nel qual caso deve essere specificato nella comunicazione.
Si allega inoltre un modello di variazione dati Albo, più completo, per l'aggiornamento di altri inerenti anche la posizione lavorativa dell'iscritto.