071/2072630
Amministrazione trasparente
Media: 4,41 di 5 su 22 voti. Vota
 


News ed Eventi > News ed Eventi










Sabato 24 Ottobre 2020





Corsi WEBINAR - 1)


24/10/2020 08:30 07/11/2020 12:45


1 - "La Responsabilità Professionale nelle RSA durante la pandemia da Sars Cov-2") La pandemia sostenuta dal SARS - CoV-2 ha radicalmente trasformato gli stili di vita pubblici e privati del nostro Paese ed al contempo ha svelato nuovi scenari e nuove problematiche socio-sanitario-assistenziali che hanno non pochi risvolti di ordine medico-legale. Le ripercussioni sociali ed in particolare sanitarie di questa pandemia non hanno precedenti nella storia italiana e mondiale del nostro secolo. Per trovare un contesto sanitario analogo è infatti necessario tornare agli anni del primo conflitto mondiale ed alla pandemia di influenza “Spagnola”, per altro caratterizzata da moltissime ed ovvie differenze rispetto alla presente. In Italia si stima che circa il 40-50% dei decessi da SARS CoV-2 si sia verificato nelle varie tipologie di strutture per anziani (RSA). Questa tragica evenienza ha generato molti interrogativi, in particolare sulle ragioni che l’hanno determinata e su quali possano essere le sue ripercussioni non solo sul versante organizzativo sanitario, ma anche sul versante giudiziario. Sono state infatti sollevate molte perplessità sulla gestione delle RSA nel periodo della pandemia ed al contempo sono state identificate diverse possibili omissioni, sia “centrali” che “periferiche” che, pur essendo ancora tutte da accertare, aprono a possibili ipotesi di responsabilità nonché a presumibili futuri interventi organizzativi e strutturali. Tra le principali cause o comunque tra le cause più “evidenti” che sono palesemente emerse si evidenziano la vulnerabilità degli anziani ospiti delle strutture, poi i fattori che riguardano le strutture stesse ed in particolare la troppo frequente inadeguatezza sia quantitativa che qualitativa del personale delle RSA, il suo elevato turnover, la carenza di dispositivi di protezione individuale (DPI) ovvero la loro inappropriata utilizzazione, la carenza o comunque la superficiale igiene personale degli operatori, l’inadeguata sanificazione degli ambienti e dello strumentario, l’errato od improprio isolamento dei pazienti contagiati, ma anche la ritardata diagnosi della malattia COVID e l’infezione veicolata entro le RSA da personale esterno contagiato (sia asintomatico che portatore sano). Come ben possiamo notare tutte queste cause generano a loro volta profili di responsabilità che la nostra Società ha voluto analizzare non solo sul versante squisitamente giuridico - medico legale, ma anche in un’ottica organizzativo-assistenziale con il fine di evidenziare i risvolti meno chiari di tutta la vicenda e quindi di cercarne i migliori correttivi attuabili in un futuro sia immediato che a lungo termine.
2 - "La Medicina Necroscopica al tempo della Sars Cov-2") In corso di stesura.



PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
www.publieditweb.it/paginephp/eventi/evento/evento_info.php?id=363


facebook   facebook