Menù

1° Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla per la Sensibilizzazione dei Disturbi del Comportamento Alimentare

Data: 15 Marzo 2012
Ora: 09:00 - 18:00

Per info e contatti

Email:
Telefono:

Luogo: Link Evento Ordine Psicologi Marche
Via Calatafimi, 1 Ancona


Descrizione Evento

15/03/2012 10:00 15/03/2012 18:00
P.zza Roma, Ancona
Telefono: 07131868
Fax: 380 2118180

Giornata per la sensibilizzazione e la prevenzione dei Disturbi del Comportamento Alimentare

Il Centro Heta in piazza per sostenere l’istituzione della Giornata Nazionale per la prevenzione delle patologie connesse ai comportamenti del disturbo alimentare

Il Centro Heta, associato alla Federazione Italiana Disturbi Alimentari (FIDA) sostiene la raccolta di firme per l’approvazione della proposta di legge bipartisan presentata in Parlamento il 12 Luglio 2011 al fine istituire il 15 marzo la “Giornata Nazionale del fiocchetto Lilla”, ovvero una ‘giornata nazionale per la prevenzione delle patologie connesse ai comportamenti del disturbo alimentare’. La data è stata scelta per ricordare la morte di Giulia, una ragazza di 17 anni affetta da bulimia, scomparsa il 15 marzo 2011. In diverse città italiane (Ancona, Salerno, Spoleto, Verona) i centri FIDA locali sono presenti con iniziative in piazza volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema.

‘I disturbi del comportamento alimentare – in primo luogo l’anoressia, la bulimia, e l’obesità – sono patologie psichiche complesse che incidono negativamente sul corpo e sulla vita relazionale. Chiediamo che, al più presto, l’atto della Camera n. 4502 sia assegnato all’esame della Commissione competente al fine di avviare il suo iter parlamentare. Riteniamo fondamentale che un tema così importante sia discusso dalle istituzioni, contribuendo a dare visibilità a un’emergenza ancora scarsamente presente nel dibattito pubblico’, così commenta la dott.ssa Flaminia Cordeschi, Presidente nazionale FIDA. Come recita la proposta di legge presentata alla Camera ‘nei Paesi industrializzati come l’Italia, 8-10 ragazze su 100 tra i 12 e i 25 anni di età soffrono di disturbi del comportamento alimentare. In Italia sono circa 3 milioni i soggetti che soffrono di queste patologie e, nel 90% dei casi, essi sono donne’.

Oggi FIDA è presente in 8 città italiane (Torino, Alessandria, Milano, Verona, Firenze, Ancona, Roma, Salerno) dove svolge attività di prevenzione e formazione rivolte a famiglie, scuole, strutture sanitarie pubbliche e private. La Federazione riunisce associazioni costituite da psicologi, psicoterapeuti, medici, nutrizionisti e psichiatri con lunga esperienza nell’ambito della prevenzione, della formazione e della cura dei disturbi alimentari. Obiettivo della Federazione è diffondere il modello multidisciplinare integrato di cura e un approccio psicoanalitico al trattamento di queste patologie. All’indirizzo www.fidadisturbialimentari.it sono disponibili tutte le informazioni sui disordini del comportamento alimentare e sulle attività promosse dalla Federazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content