Menù

"Gli oggetti fluttuanti nella terapia di coppia" – workshop con Philippe Caillè –

Data: 9 Giugno 2012
Ora: 09:00 - 18:00

Per info e contatti

Email:
Telefono:

Luogo: Link Evento Ordine Psicologi Marche
Via Calatafimi, 1 Ancona


Descrizione Evento

09/06/2012 09.30 09/06/2012 17.30
Auditorium Via Rieti, 11, Roma
Telefono: 07043577
Fax: 07043577

Gli oggetti fluttuanti nella terapia di coppia.
Rivelatori di complessità e fattori di cambiamento.

La relazione umana che si vuole persista nel tempo, esige che i suoi partecipanti escano dal ciclo dello scambio commerciale per entrare in quello del dono.
Questo cambiamento fondamentale implica, che mentre si crede di dare all’altro o agli altri, si da, in realtà, alla relazione, alla sua struttura autoreferenziale che chiameremo il “terzo” della relazione o il suo “assoluto relazionale”.
La domanda d’aiuto è generalmente influenzata dalla perdita di contatto da parte dei due partner col “terzo” che fondava la loro relazione: questo li riconduce ad una situazione di “scambio commerciale”, precaria e carica di conflitti.
Per rispondere al bisogno della coppia di ritrovare un “terzo” affidabile ed evolutivo, il terapeuta dovrà rispettare l’integrità del sistema coppia, creando rapidamente lo spazio di lavoro condiviso che è lo “spazio intermedio” e tentando di coinvolgere la coppia nella scoperta del suo “terzo”, attraverso l’uso degli oggetti fluttuanti, che sono rivelatori della complessità relazionale. Questa esperienza condurrà la coppia a ritrovare un “terzo autentico” e, insieme, una nuova autonomia, che può porre termine al compito del terapeuta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content