Menù

IL COORDINAMENTO DI NUCLEO O DI STRUTTURA RESIDENZIALE IN AMBITO SOCIO-SANITARIO: IDENTITÀ E FUNZIONI

Data: 20 Marzo 2017
Ora: 09:00 - 18:00

Per info e contatti

Email:
Telefono:

Luogo: Link Evento Ordine Psicologi Marche
Via Calatafimi, 1 Ancona


Descrizione Evento

20/03/17 09:30 21/03/17 16:30
VIA DEL BRENNERO 136, TRENTO (TN)
Telefono: 04611725086

Finalità.
Il coordinamento di nuclei assistenziali, aree o strutture residenziali in ambito socio-sanitario è una funzione, un'attività professionale e una risorsa strategica. I professionisti che sono impegnati in questa funzione, possono avere diversi livelli di responsabilità in relazione all'ambito organizzativo a loro affidato, ad esempio: nuclei, aree o intere strutture; diverse provenienze professionali, nell'ambito del panorama sanitario e socio-sanitario e diversificate tipologie di attività: dal micromanagement deli processi assistenziali a programmazioni e progettualità più ampie e strutturate. A tutti è comunque richiesto di avere una visione aderente alla specificità del contesto residenziale socio-sanitario, che diviene sempre più luogo di vita oltre che di cura e assistenza. Infatti quando la cronicità e la fragilità impongono la permanenza in luoghi di cura per la durata della vita residua e non solo per un momento temporaneo di essa, questi divengono luoghi di vita e assumono significati differenti. In questo modo i luoghi di vita e cura a lungo termine o residenziali, divengono spazi e tempi dove l'organizzazione, i professionisti e le persone assistite intrecciano azioni ed elaborano insieme significati.
Chi si trova a coordinare servizi con queste caratteristiche, pertanto, oltre a gestire processi e risorse, è chiamato ad un'attenzione all'outcome del servizio, che tenga conto di questi bisogni che oltre che assistenziali, divengono esistenziali.
Con queste premesse, lo scopo dell'intervento formativo si pone come occasione di riflessione e confronto sulla figura del coordinatore all'interno di nuclei assistenziali, aree o strutture residenziali in ambito socio-sanitario.
Un primo approfondimento sarà sull'identità e sulle competenze clinico-manageriali del coordinatore in questi specifici setting organizzativi. Pertanto, si partirà da una breve analisi del percorso storico-giuridico del coordinatore, per giungere a identificare cosa è oggi l'attività di coordinamento e le responsabilità connesse all'esercizio.
Un secondo focus sarà dedicato alla necessità di garantire un livello quali-quantitativo del servizio erogato dal nucleo, area o struttura appropriato al bisogno e alla richiesta. Ci si soffermerà sui concetti di produttività, efficacia, efficienza, sicurezza, appropriatezza e sostenibilità, orientati ai processi e ai risultati.

Brochure: http://www.formatsas.com/Files/brochure/ECM7317TN2003.pdf

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content