Menù

Il tempo dell’adolescenza: nuove sfide e nuovi sguardi. Compiti evolutivi e comportamenti a rischio

Data: 27 Maggio 2022
Ora: 08:15 - 13:00

Per info e contatti

Email:
Telefono:

Luogo: Per informazioni e iscrizioni clicca qui


Descrizione Evento

L’adolescente che si approccia ai servizi per le dipendenze richiede ai professionisti che lo o la incontrano, di ricercare dietro al sintomo esperito o descritto (e a volte già classificato come patologico dagli adulti significativi) la dimensione di senso dei comportamenti a rischio nel percorso di crescita verso il mondo adulto. Percorso di transizione fra la dipendenza dell’infanzia e l’autonomia dell’adultità, che si caratterizza per esplorazioni e sperimentazioni all’interno di ambienti reali e virtuali in cui l’adolescente si misura con emozioni, azioni e relazioni, mettendo in campo contemporaneamente la forza della propria salute ed energia fisica, e la vulnerabilità data da un’identità in divenire e da abilità cognitive ed emotive ancora in evoluzione. Disgiungere il sintomo, che sia l’uso di sostanze come cannabis, alcol o oppioidi, o un utilizzo problematico delle tecnologie, dalla traiettoria di crescita e oggettivarlo se non categorizzarlo in una dimensione esclusivamente patologica, pone il rischio della non comprensione del suo significato evolutivo o adattativo rispetto al modo interno ed esterno sperimentato in questo peculiare momento di vita. Momento in cui il giovane è alla continua ricerca di una propria individualità che va costruendo, superando e sfidando costantemente il proprio limite, e di un proprio equilibrio, oscillando da un disequilibrio a un altro. Quindi al professionista è richiesto di accompagnare l’adolescente nel suo percorso di individuazione, ri-conoscendo contemporaneamente la dimensione sociologica e antropologica in cui vive e che chiarisce cosa significa essere giovane nell’attuale millennio e ancora di più nella recente situazione pandemica. Da queste considerazioni nasce la proposta di questo evento regionale SITD Triveneto, volto a riflettere sulla fase adolescenziale nella sua normalità neurobiologica, socio-relazionale ed emotiva ma anche nell’essere terreno fertile per l’instaurarsi di disagi psico-relazionali e comportamenti a rischio se non di disturbi psichiatrici e dipendenze patologiche. L’intento è quello di fornire ai discenti spunti di riflessione e strumenti conoscitivi ed operativi, che possano aiutarli, nell’incontro con l’adolescente, a fare una lettura complessa dei bisogni portati e a proporre interventi di prevenzione e cura appropriati al contesto di crescita ed ai compiti evolutivi di mentalizzazione del corpo sessuato, di separazione e individuazione dalla nicchia primaria, della nascita sociale e in ultima della costruzione di nuovi valori e ideali.

Dott. Giuseppe Reale Publiedit s.a.s.

Skip to content