Menù

Il TTAP e la valutazione psicoeducativa degli adolescenti e degli adulti con Autismo

Data: 26 Ottobre 2012
Ora: 09:00 - 18:00

Per info e contatti

Email:
Telefono:

Luogo: Link Evento Ordine Psicologi Marche
Via Calatafimi, 1 Ancona


Descrizione Evento

26/10/2012 9:00 27/10/2012 17:30
Milano presso il Centro per i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo della Fondazione Luce in via Rucellai 36, Milano
Telefono: 06.22541.9307
Fax: 06.22541.1994

Presentazione

Gli interventi per i soggetti con Disturbi dello Spettro Autistico, in età adolescenziale e adulta, richiedono una specifica preparazione da parte degli operatori. A loro viene richiesto infatti di essere competenti sia nella valutazione che nell’intervento.

• Valutazione psicoeducativa
Indipendentemente dalla presenza, o dall’assenza, di ritardo mentale, una valutazione psicoeducativa adeguata è assolutamente rilevante. Essa permette di ottenere le informazioni necessarie per impostare i PEI – Piani Educativi Individualizzati, da sviluppare in ambito scolastico e presso i centri dedicati. Gli strumenti abitualmente utilizzati per la valutazione sono le Scale Vineland del Comportamento Adattivo, la Leiter-R, le Scale Wechsler e, da oggi, il TTAP, grazie ai quali è possibile evidenziare punti di forza e di debolezza della persona, così da identificare gli obiettivi del progetto psicoeducativo. In particolare, il TTAP offre all’esaminatore la possibilità di analizzare il funzionamento della persona in modo diretto, raccogliere informazioni da familiari e insegnati e organizzare valutazioni informali per identificare obiettivi e strategie di intervento specifici.

• Intervento psicoeducativo
Sulla base delle valutazioni effettuate, è poi possibile impostare l’intervento educativo. Questo dovrebbe essere predisposto in base a:
– l’organizzazione dello spazio e dei materiali;
– l’individuazione e l’impostazione dei supporti visivi alla comunicazione;
– l’intervento diretto abilitante, finalizzato a sviluppare e potenziare alcuni ambiti di competenza, come la capacità e i comportamenti professionali, il funzionamento indipendente, le abilità di tempo libero, la comunicazione funzionale e il comportamento interpersonale.
L’intervento psicoeducativo si fonda sui principi della teoria cognitivo comportamentale e si avvale di strumenti e strategie testate e messe a punto a livello internazionale.

Nell’ambito della valutazione, della diagnosi e della riabilitazione di adolescenti e adulti con Disturbo Generalizzato dello Sviluppo è fondamentale, e auspicabile, che un’èquipe approfondisca filosofia, strategie e strumenti e sviluppi competenze specifiche per persone con ritardo mentale o ad alto funzionamento. È quindi opportuno formare tutti gli operatori all’utilizzo degli strumenti di valutazione diagnostica e psicoeducativa e alle strategie di intervento, prevedere una loro costante partecipazione e organizzare momenti di supervisione, così da consolidare le competenze acquisite durante i corsi e discutere le difficoltà operative incontrate nell’impiego di strumenti e strategie di intervento.

Obiettivi

Far acquisire conoscenze teoriche e aggiornamenti in tema di valutazione clinica e programmazione psicoeducativa per persone con autismo e DGS che affrontano il passaggio dall’adolescenza all’età adulta.

Programma

I DGS e il passaggio all’età adulta. La valutazione delle competenze individuali

L’autismo e i DGS
Dall’età infantile all’adolescenza: linee guida dell’intervento
Il TTAP: presentazione dello strumento
Presentazione della scala di osservazione diretta
Video sulla somministrazione con discussione finale e scoring comune e discussione del caso
Valutazione ed elaborazione del PEI — Piano Educativo Individualizzato

La scala di valutazione a casa
La scala di valutazione a scuola e al lavoro
Le valutazioni informali
Compilazione delle schede di valutazione, interpretazione dei risultati ed elaborazione del PEI
Docente

Raffaella Faggioli è psicologa educatrice professionale, specializzata COIRAG, direttore clinico Fondazione TEDA per l’Autismo onlus Torino. È inoltre autrice delle versioni italiane di ADOS, ADI, TTAP, GADS, formatrice di ADOS, ADI, TTAP e strategie di intervento psicoeducativo per persone con Disturbi dello Spettro Autistico.

Destinatari

Il corso di formazione si rivolge a psicologi e psichiatri.
Crediti ECM previsti per le figure professionali coinvolte: 16,4.
Numero massimo di partecipanti: 30.
Quota di partecipazione

Quota di partecipazione: 290 euro (IVA esente).

Modalità di iscrizione

Per iscriversi al corso è necessario:

effettuare un versamento della quota di iscrizione sul C/C bancario intestato a: Università Campus Bio-Medico di Roma, Banca Popolare di Sondrio – Sede di Roma
IBAN: IT75I0569603211000007933X80
Causale: “COGNOME_NOME”, “TTAP”
Registrare i propri dati anagrafici e gli estremi del pagamento su http://minerva.unicampus.it/Iscrizione/Login.asp.
La registrazione è obbligatoria e deve essere successiva al pagamento della quota di iscrizione.

Le iscrizioni scadono il 19 ottobre 2012.

Data e sede di svolgimento

Il corso si terrà a Milano presso il Centro per i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo della Fondazione Luce in via Rucellai 36, con i seguenti orari:

Prima giornata: 9-18 (incluse le pause)
Seconda giornata: 9-17.30 (incluse le pause e la somministrazione del questionario finale)

Ulteriori informazioni

Segreteria organizzativa
Roberta Scotto
T. 06.22541.9307
F. 06.22541.1994
E. r.scotto@unicampus.it

Elisa Messeri
T. 055 6236501
E. segreteria.formazione@giuntios.it

Elisa Messeri Giunti O.S. Organizzazioni Speciali

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content