Menù

C.I.A. – Comunicazione inizio attività – chiarimenti

 C.I.A.  – Comunicazione inizio attività  – chiarimenti

Gentili Colleghi ,

sono pervenuti all’Ordine nei giorni scorsi  quesiti  circa la  sopraggiunta necessità, anche per psicologi liberi professionisti, di provvedere alla C.I.A. (comunicazione inizio attività) presso le ASL di competenza, notizia che i colleghi trovano su altri Siti di Ordini Territoriali.

In merito abbiamo  inoltrato specifico quesito alla Regione Marche.

Riportiamo quanto pervenuto in risposta dal  Coordinamento OTA Settore Territorio e Integrazione Socio-Sanitaria – ARS  – Regione Marche:

“In merito al quesito da Voi posto, ad oggi vi confermiamo che la Regione Marche non ha prodotto nessun atto o provvedimento (Delibere, Determine, Decreti, Regolamenti e Ordinanze) che regolassero la Professione dello Psicologo (l. 56/89) rispetto alle diverse fattispecie che compongono gli adempimenti C.I.A. (Comunicazione Inizio Attivita’) comunicazione in senso stretto di natura fiscale, ma subordinata agli obblighi imposti alle professioni di natura ordinistica (primo su tutti l’iscrizione al relativo albo professionale). Per tale motivo si rimanda alla normativa nazionale di riferimento e allo stesso Ordine Regionale scrivente, che opera nei limiti e nelle more delle diverse leggi che vanno a comporre obblighi e prassi relative l’inizio dell’esercizio stesso della professione e alle disposizioni deontologiche e pattizie e i codici di autodisciplina che contengono le prescrizioni, per la tutela della concorrenza nel settore dei servizi professionali, previste dall’art. 2 cc. 1 e 3 del D.L. 4 luglio 2006 n. 223 e ss. mm.

Di eventuali  ulteriori  comunicazioni in merito gli iscritti verranno informati attraverso i consueti canali informativi del nostro Ordine.

La Presidente

Dott.ssa Katia Marilungo

Monica Benetti

Skip to content