Menù

LIBERALIZZAZIONI – Adempimenti per i professionisti

 LIBERALIZZAZIONI – Adempimenti per i professionisti

LIBERALIZZAZIONI
Il decreto sulle liberalizzazioni, DL n. 1/2012, ha introdotto l’obbligo per tutti i professionisti di pattuire i compensi e comunicare gli estremi della copertura assicurativa.

Il comma 3 dell’art. 9 del DL n.1/2012, prevede infatti che:

"Il compenso per le prestazioni professionali è pattuito al momento del conferimento dell’incarico professionale. Il professionista deve rendere noto al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento alla conclusione dell’incarico e deve altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale. In ogni caso la misura del compenso, previamente resa nota al cliente anche in forma scritta se da questi richiesta, deve essere adeguata all’importanza dell’opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. L’inottemperanza di quanto disposto nel presente comma costituisce illecito disciplinare del professionista."

Si fà presente che al comma 1 dello stesso art. 9 sono abrogate le tariffe delle professioni regolamentate nel sistema ordinistico, pertanto, di seguito, è riportato il solo nomenclatore delle prestazioni (per il modello di pattuizione sez. A) dove sono state omesse le cifre.
L’individuazione degli importi di ciascuna prestazione è libera scelta esclusiva del professionista oggetto di pattuizione con il cliente.
Per coloro che non hanno ancora mai esercitato e si apprestano a farlo, verrà lasciato in questo sito, alla voce Consiglio – Regolamenti , il precedente "nomenclatore tariffario" a solo titolo di consultazione e orientamento, ricordando che tale documento non ha mai avuto alcun riconoscimento ministeriale e non ha alcun carattere imponibile o valore legale.

Si rammenta che il Decreto Legge 24.01.2012 n. 1 è già in vigore, anche se potrebbe subire modifiche in sede di conversione.
Certamente a livello nazionale l’Ordine metterà in atto ogni opportuna iniziativa, anche di concerto con le altre professioni, per proporre modifiche finalizzate ad una più equa e graduale applicazione delle norme.

Ad oggi, tuttavia, il rispetto della norma impone precisi adempimenti e a tal fine è stata predisposta una bozza di modulistica che il professionista potrà utilizzare.

Modello iscritti sez. A + Allegato (nomenclatore)

Modello iscritti sez. B

POLIZZA ASSICURATIVA

Per quanto concerne l’assicurazione, in ottemperanza a quanto previsto dal c. 3 dell’art. 9 del su citato D.L., è vigente sin d’ora l’obbligo per il professionista indicare nella pattuizione di incarico, i dati della polizza ssicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività profesisonale.
Al momento l’Ordine Psicologi non ha in atto alcuna convenzione in tal senso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Skip to content