Menù

Note del CNOP su RC professionale e formazione continua e ECM

 Note del CNOP su  RC professionale e  formazione continua e ECM

Riportiamo a seguire la newsletter inviata dal CNOP a tutti i colleghi iscritti nell’area riservata CNOP:

Gentile Collega, desidero comunicarTi alcuni aggiornamenti in merito a obbligo assicurativo e formazione continua.

Obbligo assicurazione R.C. professionale.
Tutti i professionisti iscritti agli albi, entro il prossimo 15 agosto, dovranno avere una polizza di responsabilità civile professionale. Tale obbligo deriva dall’art. 3, comma 5. Lett. e) del d.l. 13 agosto 2011 n. 138. L’obbligo viene regolamentato dal dpr 137/2012. Lo stesso dpr prevede che "… eventuali convenzioni collettive possano essere negoziate dai consigli nazionali e dagli enti previdenziali." Pertanto il CNOP ha avviato una ricognizione finalizzata all’individuazione delle offerte più vantaggiose.
Ma il quadro normativo appena delineato è stato reso più complesso dalla Legge 8 novembre 2012, n. 189, che ha introdotto alcune specifiche previsioni relative alla responsabilità professionale dell’esercente le professioni sanitarie. In particolare l’art. 2 rinvia all’emanazione di un successivo decreto, da adottarsi entro giugno 2013, che disciplini le "procedure" ed i "requisiti minimi e uniformi per l’idoneità dei relativi contratti". Il Ministero della Salute ha quindi istituito un tavolo tecnico a cui il CNOP è stato invitato.
In conclusione, al momento, rimane confermata la data del 15 agosto 2013, salvo eventuali nuove disposizioni, quale data entro cui il professionista che svolge attività professionale, dovrà avere la polizza RC; il decreto di cui alla legge 189/2013 che dovrà essere emanato entro giugno, conterrà i "requisiti minimi e uniformi per l’idoneità dei relativi contratti". È probabile che le polizze sottoscritte prima del 15 agosto 2013, se non conformi ai "requisiti minimi", saranno considerate idonee fino alla prima scadenza.

Formazione Continua. Il nostro codice deontologico, fin dalla sua prima stesura del 1998, ha previsto l’obbligo di aggiornamento professionale: da una ricerca del CNOP risulta che il 97% degli iscritti segue percorsi formativi dopo la laurea, a conferma di una forte attenzione all’aggiornamento da parte degli Psicologi. Il Dpr 137/2012 nel ribadire che "resta ferma la normativa vigente sull’educazione continua in medicina (ECM)" ha introdotto di fatto una duplice modalità di aggiornamento: il Regolamento del Consiglio Nazionale (da emanarsi entro agosto 2013 previo parere del Ministero della Salute) da un parte, e l’Educazione Continua in Medicina (ECM) dall’altra. L’ECM rimane obbligatoria per i dipendenti e/o convenzionati del S.S.N. e/o della Sanità privata accreditata. Il CNOP ha approvato a gennaio 2013 il "Regolamento sulla Formazione Continua in Psicologia" (F.C.P.) nella convinzione che sia possibile rendere la formazione continua più aderente alle diverse aree professionali della Psicologia in modo che coloro che non sono interessati alle materie trattate in ambito ECM ai fini dell’accrescimento della propria competenza professionale, possano utilizzare modalità di formazione continua nelle materie di loro interesse, rendendo così l’obbligo formativo sostanziale e non solo formale. Siamo in attesa del prescritto parere da parte del Ministero della Salute e poi potremo finalmente parlare di FCP e cioè di Formazione Continua in Psicologia di qualità, costruita sul senso di responsabilità dello stesso professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Skip to content